ARMATURA DI MEDUSA

Questa è la corazza indossata dal seguace della Sacerdotessa incaricata da Gigars di recuperare l'elmo del Sagittario. E' una via di mezzo tra la specie di tuta indossata da Serpente di Mare e l'armatura tradizionale di Delfino, con alcuni pezzi che sono certamente corazza, ed altri che sembrano vestito. Ad esclusione, dovrebbe essere di bronzo, anche se non ci sono elementi certi a riguardo. Non è ufficialmente noto a che costellazione appartenga, ma i fans spesso l'associano all'Eridano. Non esiste nel manga.

Episodi: 18-19

Indossata da: Medusa (anime)

Numero pezzi: 10

Armi / pezzi speciali: Attaccati a ciascun bracciale ci sono tre tentacoli, di lunghezza variabile, che Medusa usa per rilasciare potenti scariche elettriche.

Anime

Storia: La storia dell'armatura di Medusa è totalmente sconosciuta. Come tutte le armature di Atena normalmente si trova in uno scrigno o Pandora Box, che però non è mai stato mostrato. Non vi sono particolari miti che la riguardano, e Medusa è il suo unico proprietario conosciuto. Copre una scarsa percentuale del corpo, sotto la media delle armature di bronzo viste nell'anime a causa della mancanza del pettorale, e non ha particolare resistenza ai colpi. Come tutte le armature, è dotata di una vita propria, può essere indossata solo in difesa della giustizia e "muore" in caso di danni troppo pesanti. Danni minori invece si riparano da soli col tempo, e la cosa avviene più in fretta se la corazza è riposta nel suo scrigno.

Viene parzialmente danneggiata dal Fulmine di Pegasus quando il Cavaliere viene sconfitto.

Descrizione: L'armatura di Medusa è composta da 10 pezzi: due schinieri, che vanno dal piede al ginocchio, due ginocchiere, che coprono solo la rotula, la cintura, due coprispalla, due bracciali e l'elmo. Le immagini non sono del tutto chiare, ma sembra non avere un pezzo per il torace e la schiena, ed infatti si distinguono i margini del pettorale, degli addominali e dell'ombelico di Medusa. I colori principali sono il rosso ed il lilla, con vari fregi giallognoli.

Vediamo ora i pezzi uno per uno:

L'elmo ha sostanzialmente la forma semisferica e concava di una testa di medusa. Si indossa orizzontalmente sulla testa, come un cappello, ed i bordi curvi arrivano al livello degli occhi, che sono parzialmente nascosti, e di metà delle orecchie. Al centro, è diviso idealmente in due da una cresta perpendicolare a forma di coralli, sottile, alta circa 10 centimetri e lunga quasi quanto l'intera lunghezza dell'elmo, terminando a circa un palmo dal bordo. A parte la cresta gialla, l'elmo è prevalentemente rosso, con i bordi lilla.

I coprispalla sono rotondi ed incapsulano completamente la spalla e la cima del braccio. Partono dal bordo più esterno della clavicola, non coprendo quindi minimamente il torace, e ruotano sotto l'ascella e lungo il fianco. Sono abbastanza piccoli, e sul braccio scendono solo fino all'origine del bicipite. Sono ovviamente articolati con l'arto, ruotando in base ai movimenti di Medusa, e decorati con dei fregi orizzontali. Sono rossi al centro e lillà sui lati anteriore e posteriore.

I bracciali sono anche in questo caso dei cilindri, che si estendono fino al gomito da un lato, e fino a metà delle dita dall'altro. La parte che copre la mano è rigida sul dorso e flessibile sul palmo ed in corrispondenza delle varie articolazioni delle dita, in modo da permettere di serrare a pugno. Le nocche sono ulteriormente rinforzate. Un altro snodo si trova all'altezza del polso, e permette di articolare quest'ultimo come si deve. La presenza di questi snodi suggerisce che in alcuni punti l'armatura abbia un pò di "metallo extra", estensibile. Da metà dell'avambraccio partono tre tentacoli, posti verticalmente uno accanto all'altro a circa un centimetro di distanza. Questi tentacoli sono piatti (o cilindrici, a seconda delle immagini), visibilmente molli e lunghi fino alle ginocchia del guerriero. La lunghezza varia leggermente da tentacolo a tentacolo, con quello più in alto che è anche il più lungo, e quello più vicino al polso che è leggermente più corto. In maniera analoga alle catene di Andromeda, sembrano potersi ulteriormente allungare durante la battaglia, anche se non in maniera illimitata. Sono ovviamente conduttori elettrici (vedi Poteri). I bracciali sembrano leggermente più lunghi sui lati e sul retro dell'avambraccio, coprendo il gomito ma permettendo comunque a Medusa di piegare l'arto. A differenza di quelli di Pegasus e compagni infatti, proteggono in maniera uniforme il dorso e il ventre del braccio. Sono rossi sul dorso e lilla sul ventre.

La cintura è una semplice fascia metallica nera, alta appena pochi centimetri, che gira come un anello attorno alla vita. Striata, ha una fibbia più larga al centro, triangolare e rossa, che si estende verso il basso per appena un paio di centimetri. Nel complesso quindi, il pezzo riveste una zona molto piccola dell'addome, lasciando scoperta la maggior parte del bacino, le anche e la parte alta delle gambe.

Le ginocchiere non coprono la coscia, ma solo la rotula. Sono un pezzo molto piccolo, leggermente ovale, convesso verso l'esterno, e si estendono solo per pochi centimetri, sovrapponendosi poi anteriormente agli schinieri. Proteggono il ginocchio solo davanti, mentre dietro si limitano ad una fibbia metallica, che gli impedisce di scivolare. Sono completamente neri.

Gli schinieri danno l'impressione di non coprire per intero la gamba, andando solo dal ginocchio alla caviglia e lasciando scoperto il piede. Allargati in corrispondenza del polpaccio, sono coperti da striature a forma di U capovolte, l'ultima delle quali coincide con l'apertura per la caviglia. Quest'ultima si trova soprattutto sul lato anteriore, in modo da permettere a Medusa di piegare il piede, mentre sui lati lo schiniere scende fino ai malleoli. Se le striature sono indicative, gli schinieri potrebbero essere formati da tre pezzi incastrati tra loro.

Armi Speciali / Poteri: L'arma principale della corazza sono i già citati tentacoli che spuntano dai bracciali, capaci di rilasciare potenti scariche elettriche. Il voltaggio preciso viene rivelato dal nome originale dell'attacco, ovvero "Colpo Elettrico da un Milione di Volt", e questo li rende abbastanza forti da mettere fuori combattimento per diversi minuti Cavalieri come Sirio e Andromeda, o da far esplodere i motori di una nave. I tentacoli sembrano capaci di allungarsi per qualche metro, o di accorciarsi quando Medusa non ha bisogno di utilizzarli, ed alcune immagini suggeriscono che siano parzialmente elastici. E' implicito che il resto dell'armatura, e persino il vestito che il guerriero indossa sotto, siano isolanti, mettendolo al riparo dal rischio di subire le sue stesse scariche elettriche. E' inoltre probabile che le forme arrotondate dell'armatura gli permettano di nuotare più velocemente, offrendo poco attrito all'acqua. A parte questo, è verosimile che, come ogni armatura di bronzo, la corazza congeli a - 190 C.

Totem

Il totem di quest'armatura non viene mai mostrato nella serie.

Vestizione

La procedura di vestizione di quest'armatura non viene mai mostrata nella serie.

Scrigno

Come tutte le armature, è verosimile che anche questa sia dotata di uno scrigno, o Pandora Box, in cui riporla in forma assemblata, ma non viene mai mostrato nella serie.

Manga

Quest'armatura non esiste nel manga.