MOSCA

E' l'armatura indossata da Dedalus nell'anime e nel manga. Appartiene alla stirpe delle armature d'Argento e non cambia mai forma nel corso della serie. Oltre a Dedaus, è indossata anche da un Cavaliere sconosciuto del 1700 e da uno del 1500. Ne esiste anche una versione Surplice.

Episodi: 37; manga n 7 (edizione StarComics); Lost Canvas n 2 (3 e 4 italiani). Lost Canvas episodio 3.

Indossata da: Dedalus (Anime), Dio, sconosciuti (manga).

Numero pezzi: 11

Armi / pezzi speciali: Nessuno

Anime

Storia: Le origini dell'Armatura della Mosca sono avvolte nel mistero e neanche il luogo in cui essa è normalmente custodita è ufficialmente conosciuto, anche se le località più probabili sono il Messico ed Grande Tempio. Come tutte le armature di Atena è normalmente riposta in uno scrigno o Pandora Box (vedi più in basso). Non vi sono particolari miti che la riguardano, ed ha avuto almeno tre proprietari conosciuti nella storia. Copre una discreta percentuale del corpo, nella media delle armature di argento viste nell'anime, ed ha una buona resistenza ai colpi. Come tutte le armature, è dotata di una vita propria, può essere indossata solo in difesa della giustizia e "muore" in caso di danni troppo pesanti. Danni minori invece si riparano da soli col tempo, e la cosa avviene più in fretta se la corazza è riposta nel suo scrigno.

Nel corso della serie viene danneggiata da Pegasus con indosso l'armatura di Sagitter. Abbandonata sul cadavere di Dedalus, viene verosimilmente riportata al Grande Tempio.

Descrizione: L'armatura è composta da 11 pezzi: due schinieri, che vanno dal piede al ginocchio; due ginocchiere, che coprono la coscia; un cinturino, che copre la vita; due bracciali, che vanno dalle dita ai gomiti; un blocco centrale, che include pettorale e schienale; due coprispalla; il diadema. Il colore principale è il lilla, con decorazioni in nero. Vediamo ora i pezzi uno per uno:

L'elmo è a diadema, copre la fronte, le tempie e parte del lato del viso e degli zigomi, lasciando però scoperto il resto del cranio. Come tipico dei pezzi di questo tipo, alla base è una sottilissima fascia metallica semicircolare, che va da un orecchio all'altro. Su ciascuna estremità si trova una piastra pentagonale capovolta, perpendicolare che si estende prevalentemente verso il basso, allargandosi in modo da coprire parte di zigomo e guancia, fino agli angoli della bocca. Questa piastra appare aderente al viso e leggermente convessa verso l'esterno, copre interamente l'orecchio ed è decorata da un fregio rotondo. Al centro della fronte si trova un'altra piccola placca esagonale, che si estende verticalmente oltre la fascia di base per qualche centimetro in entrambe le direzioni. Al centro, è decorata con un fregio a forma di cuore (!). Dagli angoli superiori di questa placca partono le sottili antenne della mosca, angolate prima diagonalmente verso l'alto e l'esterno, poi lateralmente e posteriormente. Sull'estremità si allargano a ventaglio, terminando poco sopra i capelli. La fascia di base sembra non proseguire oltre le protezioni per le orecchie, a meno che non sia nascosta dai capelli.

Il blocco centrale è composto da pettorale e schienale. Ha delle forme lineari ed è relativamente piccolo, coprendo solo la metà superiore del torace e parte della schiena. Sul lato anteriore, si tratta sostanzialmente di una sottile placca metallica che riproduce i contorni dei muscoli pettorali, proteggendo il cuore ed i polmoni e restringendosi leggermente al centro, in corrispondenza dello sterno. Il bordo superiore è a girocollo orizzontale, disegnando una linea che lascia scoperta la gola ed il manubrio dello sterno, per poi salire di nuovo verso i coprispalla. Il bordo inferiore al centro rientra leggermente diventando complementare alla cintura. Dai bordi inferiori laterali del pettorale partono le fasce metalliche che girano sui fianchi e lungo le ascelle, andando a formare la protezione per la schiena. Quest'ultima sembra composta da due piastre squadrate in corrispondenza delle scapole, divise al centro da un bordo a forma di Y. L'impressione è che comunque non parta dalla base del collo ma da qualche centimetro più in basso, riproducendo la scollatura che si trova sul torace. I bordi superiori laterali di pettorale e schienale sono coperti dai coprispalla.

I coprispalla sono simili a quelli del Capricorno, ovvero due pezzi ovali concavi che si estendono verso l'esterno e restringendosi a punta. Superano in lunghezza l'articolazione della spalla ma terminano subito dopo, in modo che, se Dedalus stendesse le braccia, coprirebbero appena fino al bordo superiore del bicipite. La superficie non è orizzontale ma tondeggiante: partendo da qualche centimetro dalla base del collo sale leggermente verso l'alto, per poi piegarsi e scendere. I bordi anteriori e posteriori sono ampliamente piegati su pettorale e schienale, coprendo gli angoli superiori laterali, anche se il pezzo è chiaramente disegnato soprattutto per proteggere dall'alto. Verosimilmente sono articolati con la spalla, in modo da sollevarsi verso la testa quando Dedalus solleva il braccio. Sono decorati con striature semicircolari e con delle "macchie" rotonde nere, più o meno in corrispondenza dei punti di aggancio al blocco centrale. Per il resto, sono completamente lilla.

I bracciali sono praticamente semicilindrici, e proteggono la mano, il polso e l'avambraccio, andando dalle punta delle dita al gomito. La parte che copre la mano è rigida sul dorso e flessibile sul palmo ed in corrispondenza delle varie articolazioni delle dita, in modo da permettere di serrare a pugno. Le nocche sono ulteriormente rinforzate. Un altro snodo si trova all'altezza del polso, e permette di articolare quest'ultimo come si deve. La presenza di questi snodi suggerisce che in alcuni punti l'armatura abbia un pò di "metallo extra", estensibile. A differenza della maggior parte delle armature d'argento, coprono prevalentemente il dorso ed i lati del braccio, mentre il ventre è difeso solo dalle fasce metalliche che tengono il pezzo sul posto. Terminano leggermente a punta all'altezza del gomito, più o meno come quelli della prima armatura di Andromeda. Decorati dalle solite striature tonde nere, sono completamente lilla.

La cintura è una fascia metallica che protegge la vita, senza però allungarsi sui fianchi o le anche. Alta diversi centimetri, è attraversata interamente da una striatura orizzontale, come se fossero due metà capovolte messe una sull'altra. Al centro si allarga in un cerchio che estende leggermente in entrambe le direzioni verticali oltre il normale bordo del pezzo, aumentando un pò la protezione dell'addome. Al centro di questo cerchio c'è un'altra "macchia" nera rotonda, simile a quella dei coprispalla, mentre tutto il resto è lilla.

Le ginocchiere sono una protezione per la coscia semicilindrica. Partono dal ginocchio e salgono, nel loro punto più alto, fino a più o meno metà coscia. Hanno una forma un pò strana ed asimmetrica perchè, dopo aver circondato la base della coscia in modo piuttosto uniforme avvolgendola su tutti e quattro i lati, si allungano principalmente su quello anteriore, lasciando per qualche centimetro scoperti quelli interni, esterni e posteriore. Sono quindi particolarmente utili per proteggere da attacchi frontali, anche se la differenza è davvero minima. Il bordo inferiore si aggancia con la parte superiore degli schinieri, che protegge il ginocchio vero e proprio. Il pezzo è lilla.

Gli schinieri coprono per intero la gamba, dalla punta del piede fino al ginocchio, sia davanti che dietro. Lo stesso piede è coperto anche sotto la pianta, alla caviglia ed al tallone. Allargati in corrispondenza del polpaccio, gli schinieri hanno in cima una piastra rotonda, che copre la vera e propria articolazione del ginocchio. La parte posteriore di questa piastra è, insieme alla caviglia, l'unico pezzo flessibile degli schinieri, e permette di piegare completamente il ginocchio. Proprio attorno alla caviglia si nota un altro snodo rotondo, per permettere di muovere il piede. La protezione per quest'ultimo non è aderente, ma forma una vera e propria scarpa, con tanto di tacco sotto il tallone.

Armi Speciali/Poteri: L'armatura della Mosca non ha pezzi speciali o poteri particolari. Come tutte le armature d'Argento, congela a -210 C.

Totem

Il totem di quest'armatura rappresenta una mosca acquattata a terra, con le ali ripiegate. La testa è formata dal diadema, con le protezioni per le orecchie che diventano gli occhi. Il dorso del corpo è formato dal blocco centrale, dal cinturino e dai coprispalla, che compongono la coda dell'insetto, mentre il ventre è formato da bracciali, ginocchiere e schinieri. Proprio dalla protezione per la schiena escono le zampe e le ali dell'insetto, normalmente ripiegate su loro stesse.

Vestizione

La procedura di vestizione di quest'armatura non viene mai mostrata nella serie.

Scrigno

Come tutte le armature, anche quella della Mosca dovrebbe essere dotata di uno scrigno, o Pandora Box, in cui riporla in forma assemblata, ma non viene mai mostrato nella serie.

Surplice

Nella serie di Hades, quest'armatura compare brevemente come Surplice tra le aggiunte dell'anime. Visibile per pochi secondi appena, sembra identica alla controparte classica anche se è interamente nera e viola.

Lost Canvas

L'armatura fa una brevissima apparizione nell'anime di Lost Canvas, con forme ridisegnate e rese un pò più massiccie per renderla più simile al manga (vedi sotto). A differenza della versione cartacea, gli schinieri sembrano essere stati allungati in modo da coprire anche il piede, ma alcune immagini danno l'impressione che sia semplicemente il Cavaliere ad indossare uno stivale bianco sotto l'armatura. In questa versione, la corazza è interamente argentata.

Manga

Nel manga, l'armatura della Mosca è molto più cilindrica e massiccia. I coprispalla sono più grandi, ed il blocco centrale è tutt'uno con la cintura, coprendo quindi anche l'addome. La cintura stessa è totalmente diversa, protegge i fianchi e le anche come quelle di Argor o Vesta, ma non l'inguine che resta scoperto. Sulla schiena sono inoltre presenti le ali della mosca, ripiegate fino a diventare minuscole. Bracciali, ginocchiere e schinieri sono perfettamente cilindrici, ma questi ultimi terminano alla caviglia, lasciando scoperto il piede. Nel complesso comunque è una delle poche armature più coprenti nella versione manga che in quella anime, specie nelle parti vitali.

Questa versione della corazza compare anche in Lost Canvas, con forme leggermente ridisegnate per renderla più affusolata ed elegante.