SAINT SEIYA N27

BATTAGLIA MORTALE ! TRE CONTRO UNO

(BATTAGLIA FATALE ! TRE CONTRO UNO)

Personaggi Presenti: Shiryu, Hyoga, Shilfied, Gordon, Queen, Shunrei, Ikki, Pandora.

Data: 26 Novembre circa, pieno giorno.

Lunghezza: 20 pagine

Furiosi, i tre spectre decidono di unire i loro poteri ed eliminare l'avversario. Prima di combattere, Shiryu ripensa a Shunrei "Shunrei ! Stai ancora pregando per me ai Cinque Picchi ! Hai sempre pregato per meora però è l'ultima volta addio Shunrei !" ed in Cina, la ragazza riesce a sentire le parole del suo amato. Poi, i tre spectre lanciano contemporaneamente i loro colpi segreti contro Shiryu, che però espande al massimo il suo cosmo e scaglia il " Rozan Hyaku Ryuha ", il colpo che era di Doko, annientando i nemici e distruggendo le loro surplici. Il contraccolpo è però fortissimo, tanto da danneggiare gravemente l'armatura del Dragone e lanciare il cavaliere attraverso la breccia del muro fin dentro l'altra dimensione. Qui l'eroe è preso da Hyoga, anch'egli ora dotato di ali, che era rimasto ad aspettarlo. I due stanno per dirigersi verso l'elisio quando appare Shilfied, in fin di vita ma deciso a fermarli. Lo spectre ignora le parole di Hyoga lanciandosi nell'altra dimensione, e subito il suo corpo si disintegra. Prima di morire, Shilfied capisce che Radamantis aveva ragione a voler eliminare i cavalieri al castello sulla terra. I due amici volano verso l'elisio, e pochi attimi dopo sulla breccia appare Ikki, accompagnato da Pandora. La donna avvisa il cavaliere di non seguire i compagni perché la sua armatura non ha ricevuto il sangue di Atena. Poi, piangendo ed appoggiandosi a lui, dichiara "Ti farò entrare nell'elisio. Ma tu dovrai vendicarmi, Ikki !"

Glossario: Rozan Hyaku Ryuha: (Colpo dei 100 Draghi): Colpo dei 100 Dragoni del monte Ro

Manga: Il capitolo è presente nel manga n40 Granata e n 27 Shot

La logica, questa sconosciuta: L'elmetto di Shilfied non può essere così pesante da spaccare le pietre al suolo. Nell'ultimo capitolo, il pettorale dell'armatura di Queen era sporco del sangue uscito dalla ferita alla gola, ma ora è pulito. Il sole in Cina è oscurato come lo era in Grecia nello scorso numero, ma questo è impossibile per l'enorme differenza di fuso orario tra i due paesi.

Note: "Ormai mi resta la forza per un solo ultimo colpo !" Un capitolo apprezzabile, ma anche molto breve, che probabilmente avrebbe dovuto essere unito all'ultimo del numero precedente. Riuscendo a sconfiggere tre nemici con un colpo solo Shiryu fa comunque la sua figura, risollevandosi dal "torpore" che aveva caratterizzato lui ed Hyoga nei numeri scorsi. Commovente l'addio a Shunrei, per il quale resta inevitabilmente deluso il lettore che si aspettava prima o poi un coronamento della loro storia d'amore. Come già nel n9, Shunrei sta pregando per il ritorno di Shiryu. Questa è l'ultima volta che vediamo la ragazza, la cui prima apparizione risale al n2. Sullo sfondo, vediamo che il sole è già stato oscurato per metà dalla Greatest Eclipse. Shiryu esegue il Rozan Hyaku Ryuha dopo averlo visto una sola volta nel n20, e così facendo batte il record di Hyoga, che aveva appreso l'Aurora Execution dopo averle vista solo due volte. Anche all'armatura del cigno sono comparse le ali, ma il cavaliere non sembra esserne sorpreso. Come l'armatura di Andromeda, anche quella del Dragone non possiede questa peculiarità. Il comportamento di Shilfied conferma che nessuno degli spectre conosce il rischio legato al saltare nell'altra dimensione. Lo spectre accenna alle titubanze di Radamantis nel n22, quando il comandante voleva uccidere i nemici temendo che, avendo ricevuto il sangue di Atena, si rivelassero pericolosi. Pandora conferma che l'armatura di Ikki non ha ricevuto il sangue di Atena. Come scopriremo nel prossimo capitolo, è stata la donna a liberare Ikki dal Cocito.