SAINT SEIYA EPISODE G N14

COLORO CHE DUELLANO A FIL DI SPADA

Personaggi Presenti: Shura, Crio.

Data: Incerto, probabilmente 28 Aprile 1979;

Lunghezza: 8 pagine a colori (vedi Note).

Shura è indebolito per il colpo subito dall'Aster Shield, ma avverte comunque Crio che al prossimo scontro riuscirà a spezzare la sua lama tinta d'azzurro sangue. Il Titano, avendo ormai compreso il modo di muoversi del nemico, lo avverte che morirà prima ancora di poter sferrare un attacco, ma Capricorn ignora la minaccia. In nome di tutte le vite che ha reciso con la sua spada, e dei loro cosmi da cui ora trae la forza, è deciso a non lasciarsi sconfiggere.

Glossario: /

Manga: Il capitolo è presente nel manga n 27 Manga Planet.

La logica, questa sconosciuta: /

Note: "Per proteggere una miriade di persone, io ho depredato altri della loro forza, ed è solo grazie al loro cosmo che ti sto affrontando". L'ennesimo speciale che purtroppo non aggiunge granchè alla storia, se non una minima esplorazione delle motivazioni di Shura, comunque già trattate altrove. Tra le vittime di Capricorn è ovvio il riferimento sottinteso a Micene, la cui memoria Shura ha spesso ammesso di portare con se. In originale il capitolo era a colori, ma è stato convertito in bianco e nero nell'edizione italiana. L'Oricalco risplende di tutte le sfumature dell'arcobaleno, mentre l'Asher Shield ha i colori di un pianeta, ovvero verde sulla terra ed azzurro sui mari.