SAINT SEIYA EPISODE G N8

SPECIALE: L'UOMO DEGLI ABISSI

Personaggi Presenti: Kanon, Nettuno.

Data: Incerto, 1973 circa.

Lunghezza: 8 pagine a colori (vedi Note).

Imprigionato nella grotta di Capo Sunion da suo fratello e desideroso di affermare la propria identità, un guerriero si libera grazie al destino, che, nella forma del tridente di Nettuno, gli permette di trovare il tempio sottomarino del Dio. All'interrogativo dello spirito divino, il ragazzo si presenta come Dragone del Mare ed indossa l'armatura degli abissi corrispondente al suo simbolo, ma non è nei suoi desideri servire il nuovo sovrano. Al contrario, vuole vendicarsi del fratello che lo disconobbe, di Atena, dei suoi cavalieri e financo del resto dell'umanità, che vive ignara delle sue sofferenze. Così facendo, diventerà sovrano di mare e terra.

Glossario: /

Manga: Il capitolo è presente nel manga n 15 Manga Planet.

La logica, questa sconosciuta: /

Note: "Verrà il giorno in cui io, Kanon, sarò signore di mare e terra". Un capitolo sostanzialmente inutile, che non aggiunge niente di nuovo alla storia ed anzi rivisita un evento già mostrato sia nell'anime che nel manga classico. Ha però il pregio di rendere abbastanza bene il desiderio di vendetta di Kanon, e le ragioni che lo spingeranno ad agire contro tutto e tutti, approfondendo quindi un pò la caratterizzazione del personaggio. È interessante notare il modo in cui il capitolo è colorato: le armature di scaglie sono completamente d'oro, seguendo un ragionamento tipico del manga classico in cui tutte le corazze sono monocromatiche, e Kanon ha i capelli grigi. Quest'ultima scelta è un pò bizzarra perchè finora nel manga Kanon aveva avuto i capelli biondi, come la metà buona di Gemini, ma è comunque coerente con quanto mostrato in Episode G, dove lo stesso Gemini, quando è libero dal male, ha i capelli grigi. Curiosamente, "Sea Dragon" è stato tradotto alla lettera, e Kanon viene chiamato Dragone Marino e non Dragone del Mare come nella serie classica. Tra l'investitura a Generale ed il monologo finale del cavaliere c'è la scena, non mostrata nello speciale, in cui Nettuno prende possesso di Julian Kedives. Con un ottimo tocco di continuity, nella scena centrale le armature sono disposte nello stesso ordine dell'anime e del manga classico. Per ridurre i costi di stampa, questo capitolo è stato pubblicato in b/n in Italia, e la pagina quadrupla centrale in formato poster è stata convertita in quattro pagine normali.