SAINT SEIYA LOST CANVAS

CAPITOLO 39 - NON FUNZIONA!

Personaggi Presenti: Aldebaran/Hasgard, Kagaho, Doko.

Data: 1743 circa.

Lunghezza: 20 pagine in b/n.

Kagaho sorride nel vedere il nemico in difficoltà. Con un braccio ormai gravemente ustionato, Aldebaran non può più usare il Great Horn e sembra impotente, ma in quel momento il cavaliere d'oro sorride, avvisando che ormai non riuscirà a giocarlo due volte nello stesso modo, e ribadendo che in lui non c'è malvagità o ferocia. Lo Spectre allora tempesta di colpi l'avversario, raggiungendolo ripetutamente al volto ed al corpo, ma improvvisamente Toro lo allontana con un gesto del braccio, spingendolo di lato. Kagaho è colpito dal fatto che il cosmo nemico si sia indebolito solo di poco, ma Hasgard continua a non fare sul serio, preferendo dirgli che il suo atteggiamento è sbagliato, perchè agendo in questo modo finirà per restare da solo tra le proprie fiamme. Seccato dai continui discorsi di Toro, Kagaho attacca di nuovo, ma stavolta il cavaliere d'oro, dopo averlo accusato di essere poco più di un bambino capriccioso e collerico, lo spinge con forza contro la parete rocciosa. Liberatosi rabbiosamente, Kagaho sferra un nuovo colpo segreto, il Crucify Ankh, trapassando le mani e le gambe di Hasgard con le proprie fiamme. Sorpreso, il cavaliere d'oro si accorge di essere bloccato, e quindi indifeso di fronte ai prossimi attacchi. In quel momento sopraggiunge Doko, che resta terrorizzato nel vedere Hasgard crocefisso su una croce ansata di fiamme nere.

Glossario: Crucify Ankh: Croce Ansata della Crocifissione

Manga: Il capitolo è stato pubblicato nel n 10 Italiano.

La logica, questa sconosciuta: Per essere un cavaliere d'oro capace di muoversi alla velocità della luce, Doko impiega parecchio tempo a raggiungere il campo di battaglia, pur essendo solo lontano qualche centinaio di metri.

Note: "Tu non hai mai avuto nè nemici nè persone da proteggere.Non hai mai serrato i pugni per un ideale.Essi sono vuoti!" Un capitolo abbastanza ripetitivo, se non per il nuovo colpo segreto di Kagaho. I discorsi e l'atteggiamento di Hasgard iniziano ad essere ribaditi un pò troppo spesso, e sembra che il cavaliere d'oro continui a non fare sul serio nonostante la gravità della situazione. Le fiamme del Breaking Corona dello scorso numero hanno ustionato il braccio sinistro del Toro, impedendogli di incrociare le braccia ed attaccare velocemente, ma il cosmo del guerriero non ne ha risentito particolarmente. Il Crucify Ankh crea una croce di fuoco, capace di intrappolare il nemico trapassandone il corpo e l'armatura. La croce creata dalle fiamme, visibile qui accanto, non è quella tradizionale, ma la tondenggiante croce ansata, o ankh appunto, che nell'iconografia egizia è simbolo della vita, e compare spesso in mano agli Dei. Dopo l'uso della fenice egiziana Bennou come proprio simbolo, è il secondo riferimento di Kagaho alla cultura egizia, anche se le ragioni di questo legame al momento sono sconosciute. Si tratta del terzo colpo segreto di Kagaho, dopo il Corona Blast ed il Breaking Corona, anche se quest'ultimo non è mai stato nominato ufficialmente, ed è possibile che in realtà sia solo una variante del Blast. Come è stato giustamente notato, l'immagine di Hasgard che viene crocefisso da chi sta cercando di salvare dal male, ha ovvi parallelismi con la morte di Cristo per mano dell'umanità che era venuto a proteggere.