SAINT SEIYA LOST CANVAS

CAPITOLO 63 - IRRUZIONE!

Personaggi Presenti: Tenma, Yato, Yuzuriha, Veronica, Manigoldo, Tanato, Ipno

Data: 1743 circa.

Lunghezza: 20 pagine in b/n.

Sogghignando sinistramente, Manigoldo mostra a Veronica la fiamma dei suoi fuochi fatui, che stanno distruggendo l'anima dello Spectre. Veronica urla di dolore e impotenza, ma in quel momento attraverso la stella nera che ha sulla fronte, gli giunge la voce di Tanato. Il Dio lo rimprovera duramente, accusandolo di aver sprecato il dono di immortalità ed i poteri che gli erano stati concessi, ed ordinandogli di portargli la testa di Cancer prima di bruciare del tutto. In quel momento, Manigoldo capisce che c'è qualcuno, ma prima di poter capire cosa stia succedendo, Veronica gli si getta contro, ed i due esplodono insieme tra le fiamme. Sulla terra, il corpo di Veronica si affloscia privo di vita, e la foresta della morte inizia a scomparire, lasciando libera la via a Tenma, Yato e Yuzuriha. Anche se il cavaliere d'oro non è tornato, Tenma suggerisce di proseguire, immaginando che si sia fermato da qualche parte a dormire, ma Yato, intuendo che Yuzuriha sa qualcosa di più, le chiede spiegazioni. La ragazza spiega allora che Manigoldo è l'allievo del Grande Sacerdote Sage, ovvero il fratello minore dell'anziano del Jamir. Questa novità sorprende i due cavalieri, che però decidono comunque di proseguire senza aspettarlo, e si dirigono verso il villaggio di Tenma. Altrove, nella cattedrale di Hades, Tanato ed Ipno giocano a scacchi in forma umana. Il Dio del Sonno chiede al fratello perchè non abbia salvato Veronica, ma il secondo risponde che gli umani non sono che dei semplici pedoni, e quindi non gli interessano. Ipno non concorda con questo ragionamento, anche perchè la morte di Veronica ha lasciato via libera a Pegasus, ma Tanato ignora i suoi rimproveri, ricordando che nel peggiore dei casi potranno sempre intervenire loro e vincere la guerra. Le parole del Dio della Morte però sono interrotte da un fatto inaspettato: Manigoldo compare baldanzolo di fronte a lui, sfasciando la scacchiera con i piedi e disperdendone i pezzi. Tanato è un pò sorpreso che il nemico sia ancora vivo, ma con un sorriso beffardo Cancer dichiara che ora prenderà la sua testa.

Glossario: /

Manga: Il capitolo è stato pubblicato nel n 15 Italiano.

La logica, questa sconosciuta: Nei primi capitoli, era stato mostrato chiaramente che il villaggio di Tenma in realtà era la parte esterna di una città, separata da quest'ultima solo da una cinta muraria: i cavalieri hanno attraversato quel che resta della città vari capitoli prima, quindi non dovrebbero aver bisogno di una strada per il villaggio. La serie classica ha mostrato che Tanato ed Ipno normalmente risiedono nell'Elisio. E' normale che fossero presenti alla cattedrale nei momenti difficili, ma non ha senso che ora vi risiedano quasi in maniera fissa, per di più trasformati in esseri umani. E' improbabile che Tanato ed Ipno possano conoscere l'esistenza e le regole del gioco degli scacchi. Tanato parla con leggerezza di Tenma, ma negli scorsi capitoli era stato proprio lui il primo a considerarlo una seria minaccia per Hades.

Note: "E' solo un gioco. Gli esseri umani non sono diversi dai pezzi di questa scacchiera. Basterà intervenire di persona all' ultimo momento per sistemare tutto" Un capitolo carino, il cui difetto principale è di muovere davvero poco la storia, ma che se non altro mette ancora in luce la personalità di Manigoldo, ponendolo un pò a sorpresa di fronte a due avversari quasi invincibili. A quanto pare, i poteri di Veronica erano interamente basati sui doni di Tanato, e lo Spectre non fa uso di neppure un colpo segreto originale nello scontro con Cancer. Yuzuriha è evidentemente ben informata sulla storia personale di Hakurei, e sa anche che Sage è suo fratello. Viene rivelato che Sage è stato il maestro di Cancer, ma la cosa non quadra del tutto perchè il precedente cavaliere del Cancro era stato Hakurei, e Sage, cavaliere dell'Altare, ne aveva solo preso il posto, scambiando con lui l'armatura. Nel numero 2 Hakurei aveva mostrato di conoscere gli Strati di Spirito, proprio come Cancer, quindi è presumibile che Manigoldo sia in realtà il suo allievo, o che anche Sage conosca le tecniche del Cancro oltre a quelle dell'Altare. Tenma e Yato sanno che il Grande Sacerdote si chiama Sage. I troni su cui siedono Ipno e Tanato sono uguali a quello di Hades nella serie classica. A quanto pare, Manigoldo ha raggiunto la cattedrale teletrasportandosi dall'Ade, e seguendo la traccia della comunicazione telepatica di Tanato.