INTERVISTA A SHINGO ARAKI SULLA SAGA DI HADES

Un grazie all'amico Giambeppo per il materiale.

L'intervista seguente, realizzata da Olivier Fallaix e Daniel Andreiev nel Novembre 2001e tratta dal n80 della rivista AnimeLand (Aprile 2002), indica il punto di vista di Shingo Araki sulla realizzazione della serie animata di Hades da parte di Jerome Alquier.

D: Continua a disegnare per Saint Seiya ? (I Cavalieri dello Zodiaco)

R: Mi succede ancora. Recentemente ho fatto una nuova illustrazione per il calendario 2002. Da notare che le altre illustrazioni non sono inedite (sono identiche a quelle del calendario del 1988 con l'eccezione che il colore è stato modificato col computer, ma non da me). C'è poi una collezione di Trading Cards edite dalla Hamada e basate sui film, seguito di un'altra serie di carte basate sulla serie TV ed uscite alcuni anni fa. Anche in quel caso molte immagini non sono inedite, ma mi è stato chiesto di disegnare quattro carte speciali.

D: Si parla in Francia di un video su Saint Seiya, la serie di Hades, realizzato l'anno scorso da Jerome Alquier. Pensa che questo tipo di iniziative possa far muovere le cose per la messa in cantiere di una serie che i fans attendono da molti anni ?

R: Tengo a precisare che non ho visto questo trailer! Mi rendo conto che un seguito come quello è molto atteso in un paese come la Francia, ma ci sono poche possibilità che possa essere realizzato perché per lanciare un progetto di tali dimensioni, sono necessari grossi sponsor e importanti finanziamenti da società come la Bandai, che, d'altra parte, non crede più in loro. In Giappone, molti fans di Saint Seiya si sono volti verso altre serie, sebbene siano ancora felici di trovare nuovo materiale sui cavalieri..

D: Se un tale progetto venisse realizzato, sarebbe pronto a prendervi parte ?

R: Beh, Saint Seiya ha rappresentato un periodo abbastanza difficile della mia vita, con cadenze frenetiche, e non ci tengo particolarmente a riviverlo. Ciononostante, Hades è la conclusione del lavoro di Kurumada, quindi se fosse necessario lo farei, ed avendo lavorato su tutto il resto, perché no Ma, le ripeto, questo non è ancora il caso. Diciamo piuttosto che nessuno mi ha ancora contattato.