SCHEDE MYTH - DRAGONE DEL MARE EX

By Nick

Data d'uscita: uscito in Giappone nel mese di luglio 2015

Confezione: La confezione contiene 34pezzi: 1 corpo, 2 spalliere, 2 copribicipiti, 2 bracciali, 2 copricosce, 2 gambali, 2 copripugni, 1 pezzo per il busto, 1 pezzo per il cinturone, 1 elmo, 1 placca per la schiena per permettere l'esposizione del myth senza mantello, 1 copriaddome, 3 pezzi per il totem, 7 mani, 4 volti, 1 ciocca di capelli per permettere l'esposizione del myth con l'elmo, 1 mantello.

Montaggio: Personaggio 10/10.

Totem: 9/10

Stabilità: 10/10.

Prezzi: Online ha un prezzo che può variare tra 75 e i 100 . A mio avviso un prezzo corretto si aggira tra i 75 e gli 80 ; prezzi superiori sono da valutare solo se si tratta della versione giapponese, e in tal caso comunque con estrema attenzione.

Commento: La maestosa eleganza dell'armatura di scaglie di Dragone del mare è resa appieno dal primo myth prodotto da Bandai per inaugurare la linea dei Generali degli abissi in versione EX. Il modellino è semplice e veloce da montare, e ciò è dovuto al numero contenuto di pezzi presenti all'interno della confezione. Finalmente i colori adottati per la scaglie (bronzo e giallo alternati) sono azzeccatissimi, andando così a correggere gli errori cromatici che caratterizzano la sua controparte classica, e lo stesso discorso vale per il colore dei capelli che rispecchia maggiormente quanto visto nel corso dell'anime e corregge l'imprecisione commessa nella colorazione della capigliatura del myth Kanon nella sua versione Cavaliere d'oro dei Gemelli; stesso discorso non vale a mio avviso per il mantello che riporta una tonalità di blu troppo chiara, dove al contrario nell'anime abbiamo un blu scuro come il mare.

Da molti collezionisti sono state criticate le proporzioni utilizzate nella realizzazione dell'armatura di scaglie e del personaggio. In effetti l'armatura presenta dei piccoli difetti sia nelle spalliere che nel bavero: le prime sono più ridotte rispetto a quanto si vede nell'anime, questo a mio avviso perchè in Bandai hanno dato priorità a rendere proporzionato il totem piuttosto che il modellino (le spalliere rappresentano le pinne degli arti anteriori) senza considerare che la maggior parte dei collezionisti preferisce montare l'armatura sul personaggio piuttosto che formare il mostro marino che dell'armatura di scaglie di Kanon raffigura (Bandai in modo più oculato avrebbe potuto includere nella confezione un doppio paio di spalliere: uno da utilizzare per montare il personaggio ed un altro per il totem, ma sappiamo che la Bandai non è sempre capace di simili raffinatezze); il secondo è meno prominente di quanto visto nell'anime e lascia troppo esposto il collo del personaggio dando quel brutto effetto giraffa, che può essere ovviato andando a forzare un pochino la ciocca posteriore dei capelli nel perno del volto in modo tale da farlo entrare maggiormente prestando le dovute cautele onde evitare di rompere l'anello che ne permette l'incastro. Nonostante questi due aspetti il myth si presenta ben proporzionate e nel complesso molto uniforme ed armonioso, e soprattutto le spalliere non risultano affatto piccole e sproporzionate così come si è visto in molte foto on line.

Un altro punto a sfavore è rappresentato dalla scelta fatta di realizzare le ginocchiere in plastica ed unirle tramite un aggancio ad incastro con i gambali e non tramite il solito aggancio che tutti conosciamo alle ginocchia del modellino. E' una scelta del tutto insensata dato che ai fini della composizione del totem i pezzi non vanno separati, anzi i gambali vanno incastrati sotto la pancia del totem rimanendo nascosti alla vista. Inoltre nella confezione non sono presenti i consueti para-ginocchia che normalmente sono stati inseriti in quei myth in cui i gambali e le ginocchiere rappresentano un pezzo unico (come fatto per Gemini, Aquarius e Capricorn per citarne alcuni).

All'interno della confezione abbiamo la consueta ampia dotazione di mani per le pose in action e ben 4 volti alternativi (urlante, ad occhi chiusi, con ghigno, e con la parte superiore oscurata). Abbiamo inoltre una ciocca di capelli aggiuntiva per quando il modellino viene esposto con l'elmo, e questo per me rappresenta un'altra insensatezza dato che nell'anime quando Kanon si presenta a Pegasus e compagni con l'elmo indossato e volto oscurato i capelli non sono mai in vista. Io personalmente avrei preferito degli extra degni di nota quali l'anfora da cui Kanon libera Nettuno dopo secoli di prigionia e/o il tridente del dio dei mari.

Complessivamente non posso che giudicare Kanon Sea Dragon un myth bellissimo, in cui risaltano la lineare semplicità della scale che contribuisce ad accentuarne la presenza ed impatto visivo assolutamente stupendo. Consiglio l'acquisto a chiunque piacciano i Generali degli abissi.