FEDOR DELLA MANDRAGOLA

(MANDRAKE FEDOR)

ETA': Sconosciuta. 26 anni circa

ALTEZZA: Sconosciuta. 1.77 M circa

PESO: Sconosciuto. 86 Kg circa

OCCHI: Chiari

CAPELLI: Neri

DATA DI NASCITA: Sconosciuta. 1714-18 circa.

LUOGO DI NASCITA: Sconosciuto

GRUPPO SANGUIGNO: Sconosciuta

SEGNI PARTICOLARI: Fedor ha una fascia nera (stile pirata) sull'occhio destro, suggerendo che è parzialmente cieco.

PARENTI CONOSCIUTI: Nessuno.

COSTELLAZIONE / SIMBOLO: La mandragola, pianta che nella letteratura fantasy (vedi Note) ha capacità curative ma anche mortali poteri sonici.

ARMATURA / ARMI: Surplice della Mandragola. La Surplice di Fedor è caratteristica per una piccola faccia umana, in rilievo sul lato sinistro del pettorale, più o meno sopra il cuore. Questa faccia ha capacità simili a quella dello scudo di Medusa, ovvero gli occhi e la bocca, normalmente chiusi, possono aprirsi per lanciare un attacco sonico. Quando ciò avviene, l'espressione del viso, normalmente pacifica, diventa un sorriso malvagio, con tanto di piccoli canini acuminati. Sulla fronte di questa faccia c'è un simbolo, una specie di coroncina, che pare avere solo funzione ornamentale. A parte quest'arma, la Surplice non ha poteri speciali, è dotata di grosse foglie dietro la schiena che però sembrano essere solo un ornamento. La corazza viene gravemente danneggiata dai colpi di Tenma di Pegasus, e, più lievemente, di Yato di Unicorno.

STIRPE: Spectre di Hades, appartenente alla stella del Cielo della Ferita nella timeline alternativa di Lost Canvas.

PRIMA APPARIZIONE: Lost Canvas 14 capitolo (numero 2, 8 capitolo) (manga).

EPISODI (SAGA): 4

NUMERI DEL MANGA: Lost Canvas n 2 (4 in Italia) - 3 (5 in Italia).

COLPI SEGRETI / POTERI: Pur essendo uno Spectre del Cielo, Fedor sembra totalmente dipendente dalla sua armatura. L'unico suo colpo segreto a essere mostrato è infatti lo Strangle Shrill, un'onda sonica che viene lanciata dal viso sulla sua Surplice. La tecnica ha bisogno di alcuni secondi per essere eseguita, il tempo necessario alla faccia sul pettorale per aprire gli occhi e la bocca, ed urlare. Una volta lanciata, si manifesta come un'onda di vento, abbastanza forte da lanciare all'indietro il nemico per svariati metri e persino per fargli sfondare o incrinare un muro. Non è chiaro se Fedor possa calibrare la forza d'urto dell'onda, anche se è molto probabile. La faccia sulla Surplice sembra incapace di lanciare due urli consecutivi o un urlo prolungato, e deve richiudersi e poi riaprirsi dopo ogni attacco, o almeno "prendere fiato" per alcuni secondi. Pur essendo un attacco sonico, lo Strangle Shrill sembra di tipo concussivo, e quindi diverso dalle tecniche dei musici come Pharaoh, Orfeo, Syria ecc. A parte questo colpo segreto, Fedor è comunque un abile guerriero nel corpo a corpo, capace di far esplodere il proprio cosmo per travolgere i nemici e di mettere abbastanza forza e velocità nel pugno da sorprendere e respingere un cavaliere. Sembra anche abbastanza avvezzo nell'arte della tortura, ma la cosa non viene approfondita.

STORIA: Nel 1743, "l'anno della luce", Hades, signore dell'oltretomba, si risvegliò dal sonno di secoli nel quale Atena lo aveva sprofondato al termine dell'ultima guerra sacra. Spinto dal disgusto verso gli uomini, Hades dichiarò loro guerra, ma, memore della sconfitta subita dai Cavalieri della Dea, approntò un esercito di fedeli guerrieri, chiamati Spectre, e diede a ciascuno di loro un'armatura nera dal nome di Surplice. A Fedor venne affidata la Surplice della Mandragola, nota per i poteri sonici di cui era dotata.

Ben presto la guerra tra gli Spectre ed i Cavalieri di Atena scoppiò in pieno, e Fedor si recò in Italia, dove si riunì agli altri Spectre ed assistette al ritorno di Hades sulla terra, nel corpo del giovane Aron. Dopo di ciò, non si stabilì con i compagni nella cattedrale che il cosmo di Hades aveva innalzato in cima ad una montagna, ma tornò nell'aldilà, per vigilare nella zona che conduceva alla Bocca di Ade, ed in particolare ad una vecchia casa della guardia diroccata, che nascondeva un passaggio segreto con il quale si poteva arrivare nel mezzo delle prigioni infernali, scavalcano il fiume Acheronte e altri ostacoli.

Qui, Fedor si limitò a pattugliare la zona, lasciando gestire l'enorme afflusso di anime ai soldati semplici, e tenendosi anche informato su quel che accadeva nel mondo dei vivi, dove Minosse, uno dei comandanti di Hades, era appena stato inviato a distruggere il Grande Tempio con un plotone di Spectre. Poco dopo, lo Specre si accorse che uno di questi soldati, Marchino, era stato attaccato dallo spirito di un cavaliere, Tenma di Pegasus, il quale, pur essendo in Ade, era ancora attaccato alla vita. Cogliendo Tenma di sorpresa, Fedor lo mise fuori combattimento con il suo colpo segreto Strangle Shrill. Con l'aiuto di Marchino poi, lo portò alla vecchia casa della guardia, incatenandolo per interrogarlo. Osservandolo, il guerriero si ricordò che Tenma era amico d'infanzia di Aron, il corpo umano di Hades, ed immaginò che per questo il Dio non lo avesse ucciso pur avendone avuta la possibilità. Dopo aver provocato un pò il nemico, dicendogli anche della missione di Minosse per farlo soffrire maggiormente, Fedor si allontanò per un pò, lasciando il ragazzo in mano a Marchino.

Al ritorno, lo Spectre scoprì che due nuovi intrusi, Yato di Unicorno ed una ragazza di nome Yuzuriha, avevano fatto irruzione per liberare Tenma. Convinto di non avere problemi contro di loro, ma confuso su come potessero trovarsi lì ed essere ancora vivi, Fedor li affrontò immediatamente, portandosi immediatamente in vantaggio grazie al suo colpo segreto ed alle sue capacità combattive. La certezza della vittoria però lo spinse a sottovalutare Yato, che incrinò con un calcio il viso sulla sua Surplice, e soprattutto a dare a Tenma abbastanza tempo per liberarsi e soccorrere gli amici in difficoltà. Il cavaliere, che aveva già visto lo Strangle Shrill, sferrò il suo colpo più potente, la Cometa di Pegasus, frantumando la Surplice di Fedor e travolgendolo. Allibito dalle insospettate capacità del cavaliere, lo Spectre perse la vita.

In seguito a questa sconfitta, Fedor venne resuscitato da Hades (vedi Note), ma in seguito perse di nuovo la vita e stavolta la sua anima fu sigillata nel rosario di Asmita di Virgo. Dopo la fine della guerra, conclusasi con la vittoria di Atena, venne imprigionata in una torre di pietra in Cina, su cui la Dea appose il proprio sigillo, destinato a durare 250 anni.

Finalmente, dopo due secoli e mezzo, il sigillo perse la sua efficacia e gli Spectre si risvegliarono, prendendo possesso di nuovi corpi predestinati e dando quasi subito il via ad una nuova guerra contro Atena. Stavolta Fedor non prese parte alle battaglie e restò nelle retrovie, prima nella nuova base di Hades, un castello in Germania, e poi in Ade, ma quando i cavalieri di Atena invasero l'aldilà venne ucciso insieme ai suoi compagni, e la sua anima venne nuovamente imprigionata nel rosario della Vergine.

NOTE: Le informazioni presenti in questo profilo provengono dai numeri 2 e 3 di Lost Canvas, edizione originale (4-5 in Italia) e dall'hypermyth ufficiale di Kurumada. Fedor è uno degli Spectre creati appositamente per questa serie e non appartiene alla continuity principale. E' inoltre il secondo Spectre della Mandragola dopo Queen di Alraune, ma al momento la ragione di questa ripetizione è ignota, e non si sa nemmeno se tra i due ci sono legami.

Nel creare il potere di Fedor, la Shiori si è fortemente ispirata alla serie Harry Potter, di cui è notoriamente fan. Qui, nel secondo libro (e film) vengono mostrate le mandragole e spiegati i poteri del loro urlo. Il ruolo di Fedor come guardiano del passaggio segreto dell'Ade non viene mai chiarito esplicitamente, ma è sottinteso nei capitoli successivi, dove scopriamo che un altro Spectre è stato messo a guardia dell'uscita.

Come tutti gli Spectre, Fedor dovrebbe appartenere ad una delle tre legioni, al comando di Rhadamantis, Aiacos o Minosse, ma non è noto a quale. Nel momento in cui viene ucciso, il cosmo di Hades riporta quasi automaticamente in vita gli Spectre caduti, quindi è possibile che sia risorto prima dell'attivazione del sigillo di Asmita, e quindi della prigionia. Ciononostante, non è più comparso dopo il numero 3.

Grazie ad Amarashiki per avermi fatto notare che Fedor è uno degli Spectre che viene riportato in vita da Hades nel 24 capitolo, si riconoscono infatti chiaramente elmo, pettinatura e coprispalla mentre esce dalla "parete" insieme alle altre vittime.

Profilo di Shiryu ©