FREYR

(FREYR)

ETA': 18 Anni circa

ALTEZZA: Sconosciuta, 1.90 M circa

PESO: Sconosciuto, 90 Kg circa

OCCHI: Azzurri

CAPELLI: Castano chiaro

DATA DI NASCITA: Sconosciuta

LUOGO DI NASCITA: Asgard (vedi Note).

GRUPPO SANGUIGNO: Sconosciuto

SEGNI PARTICOLARI: Nessuno.

PARENTI CONOSCIUTI: Freya, sorella minore.

COSTELLAZIONE / SIMBOLO: Nessuno.

ARMATURA / ARMI: Freyr non indossa armature, ma verso la fine del film impugna una spada, con cui abbatte la statua di Odino. Non è però chiaro se quest'arma sia dotata di poteri speciali, o se sia una normale lama.

STIRPE: Principe di Asgard.

PRIMA APPARIZIONE: OAV 2 "L'ardente scontro degli Dei" (anime).

EPISODI (SAGA): OAV 2 (Balder).

NUMERI DEL MANGA: /

COLPI SEGRETI / POTERI: Freyr non possiede un colpo segreto e non sembra dotato di un cosmo vero e proprio, ma ha una notevole forza fisica, che gli permette di liberarsi dalle catene che lo imprigionano nelle segrete del Valhalla, scalare la statua di Odino e resistere in qualche modo a numerosi assalti energetici di Balder. Conosce molto bene il Valhalla ed il suo rango gli concede una certa autorità su soldati e cavalieri che non siano già fedeli a Balder. Inoltre, ha una profonda fede in Odino, una buona conoscenza del mondo dei Cavalieri, e sa del ruolo di Atena per la pace nel mondo.

STORIA: Nulla è noto del passato di Freyr, se non che è principe di Asgard, o comunque di una parte del regno, e fratello maggiore di Freya. L'identità dei suoi genitori, e qualsiasi legame con le altre famiglie nobili di Asgard sono ignoti. Abbastanza giovane, lasciò la fortezza del Valhalla, non facendovi ritorno per anni, ma prima di partire, fece comunque in tempo a conoscere Balder, celebrante di Odino e sovrano del luogo. Negli anni trascorsi altrove, Freyr venne a sapere dell'esistenza di Atena e dei suoi Cavalieri, e pur non lasciando vacillare la propria fede in Odino, comprese l'importanza della Dea greca per il mantenimento della pace nel mondo.

Anni dopo, Freyr fece ritorno al Valhalla, in compagnia di sua sorella Freya, che visitava quei luoghi per la prima volta. Lì, i due incontrarono Balder, in compagnia di lady Isabel, incarnazione di Atena, Dea della Giustizia, e tre suoi cavalieri: Pegasus, Sirio il Dragone e Andromeda. Costoro erano venuti alla ricerca di un loro compagno, Cristal il Cigno, ma Balder non aveva notizie a riguardo. Freyr fu subito affascinato da Lady Isabel, al punto da fissarla imambolato per qualche istante prima di presentarsi, e subito dopo si offrì di accompagnare lei, Freya, ed i tre Cavalieri in una visita alla fortezza del Valhalla. La gita turistica fu turbata solo da un incontro con i Guerrieri del Nord, protettori del Valhalla al servizio di Balder, che sbarrarono loro la strada con fare minaccioso. Nonostante una forte tensione, la presenza di Freyr impedì all'incidente di degenerare, ed il principe potè portare via i suoi ospiti. L'incidente tuttavia alimentò alcuni sospetti che il ragazzo nutriva nei confronti di Loki, fido servitore di Balder e capo dei Guerrieri del Nord. In cui, Freyr vedeva una preoccupante sete di conquista, che avrebbe potuto risultare in una guerra contro Atena che avrebbe messo l'intera umanità in pericolo.

Freyr accompagnò la sorella ed i Cavalieri ad una baita ai piedi della fortezza, avvisandoli che avrebbe chiesto ad alcuni uomini fidati di contribuire alla ricerca di Cristal, e poi lasciandoli in compagnia di Freya per recarsi da Balder. Prima di andare però, il ragazzo disse a Freya di consigliare ai Cavalieri di andar via prima dell'alba, non appena avessero ricevuto le informazioni che cercavano. Il principe poi andò a parlare con Balder, chiedendogli apertamente se volesse muovere guerra ad Atena, e poi rivelandogli i suoi sospetti su Loki. Il Sacerdote parle ascoltarlo, ma poi lo attaccò all'improvviso, mettendolo fuori combattimento.

Freyr si risvegliò imprigionato nelle segrete del palazzo, in catene, proprio mentre, all'esterno, i Cavalieri dello Zodiaco affrontavano i Guerrieri del Nord in una serie di mortali battaglie, atte a salvare Atena, che nel frattempo era stata sottomessa dal colpo segreto di Balder e imprigionata in uno stato di trance. Avvertendo quanto critica fosse la situazione, Freyr cercò in tutti i modi di liberarsi, invocando il nome di Odino affinchè gli desse la forza di superare una prova così dura.

Alla fine i suoi sforzi ebbero successo, ed il ragazzo riuscì a fuggire. Impugnata la sua spada, Freyr corse verso il luogo dove si stava combattendo la battaglia finale tra Pegasus e Balder. Accortosi della situazione in cui versava Atena, e disgustato dal comportamento del Sacerdote, le cui azioni avevano infangato e tradito il nome stesso di Odino, Freyr decise di intervenire lui stesso, ed iniziò a scalare la statua del Dio, promettendo a Pegasus che avrebbe salvato Atena per lui.

Colpito da numerosi attacchi a distanza di Balder e gravemente ferito, Freyr venne spinto fino alla corona della statua di Odino, restando infilzato negli acuminati cristalli che la componevano. Con le sue ultime forze però riuscì a rialzarsi, gridando ancora una volta che avrebbe cancellato il torto subito da Odino salvando Atena, e conficcò la propria spada nella corona della statua, facendola crollare.

Il suo gesto diede a Pegasus la forza di sconfiggere Balder, che poi rimase schiacciato nel crollo, e soprattutto liberò Lady Isabel, ma costò un alto prezzo perchè Freyr stesso perse la vita nella distruzione della statua. Il suo desiderio di pace venne tuttavia esaudito, ed al posto della statua crebbe rapidamente l'enorme albero Yiggdrasil, frassino dell'universo.

NOTE: Le informazioni presenti in questo profilo provengono dal 2 OAV, che in è fuori continuity e slegato alla serie di Asgard vera e propria. Volendo far convivere le due, si può comunque ipotizzare che il Valhalla sia una cittadella di periferia agli ordini della capitale, su cui regna Ilda di Polaris. Freyr è graficamente somigliante ad Alexer di Blue Grado, personaggio esistente solo nel manga, e possiede alcuni elementi fisici e caratteriali che saranno ripresi da Orion nella serie di Asgard. A differenza di entrambi però, non sembra possedere un cosmo o un colpo segreto, ed infatti non appare mai circondato da aloni luminosi.

Il titolo di principe non viene mai accennato nell'edizione originale giapponese, ed in effetti per tutto il film Freyr appare come un sottoposto di Balder piuttosto che come un reale. Ciononostante, ha abbastanza autorità da placare con la voce i Guerrieri del Nord, evitando uno scontro.

Non è chiaro quanto a lungo Freyr sia stato lontano dal Valhalla, ma sembra conoscere sia Balder che i Guerrieri del Nord, incluso Midgard. Questo suggerisce che sia tornato da pochi giorni, o che conoscesse colui che indossava l'armatura di Midgard prima di Cristal.

Profilo di Shiryu ©